Autobus, slalom tra dossi e buche

La più critica è la “linea 1” con 23 cunette artificiali. E d’estate è ancora peggio

Chioggia, 29 gennaio  –      La prende bene un’arzilla anziana abituata a usare l’autobus tutti i giorni per fare le commissioni o andare a trovare i nipotini: «Con tutti questi salti – dice Angela, 71 anni – ci viene il mal di stomaco: CH1_CHIOGGIA(ItaliaDisplayBMB).jpgsembra di essere in giostra».

      Il modo migliore per rendersi conto dei disagi provocati dai dossi è un tour cittadino a bordo delle quattro linee dell’Actv: l’1, il 2, il 6 e il 7. In due ore è possibile, scendendo ai capolinea, effet

tuare i vari percorsi e fare una stima esatta del numero dei dossi che i mezzi pubblici devono affrontare.
      La palma della più “flagellata” va sicuramente alla linea 1, in testa

Urbano_chioggia.jpg

a questa particolare classifica con ben 23 dossi; secondo posto per la linea 2, con 19 dossi, di molto staccate e decisamente più tranquille le linee 7 e 6 con, rispettivamente,

6 e 4 “gobbe”. Complessivamente quindi le quattro corse cittadine “affrontano” 52 dissuasori di velocità, numero che aumenta nel periodo estivo quando le corriere passano anche sul lungomare Adriatico dove sono installati ulteriori dossi. Facendo un rapido calcolo, considerando che un’autista durante una giornata di lavoro effettua 10 corse, se facesse in modo alternato la linea 1 e la linea 6 (la più e la meno flagellata) complessivamente dovrebbe affrontare 135 dossi.
      Utilizzando i quattro pullman di linea è facile individuare le vie nelle quali è più sentito il problema: i tre dissuasori di via del Boschetto, ad esempio, sono sicuramente i peggiori. Passandoci sopra non viene risparmiato ad autista e passeggeri un colpo secco, ancor più accentuato se si è seduti. I dossi sono tre, tutti vicinissimi, messi per tutelare la sicurezza degli anziani della vicina casa di riposo.
      Altra zona in cui i dossi sono particolarmente “insidiosi” è via Pigafetta, mentre in viale Padova, ne sono presenti addirittura cinque, anche se il loro attraversamento è molto meno difficoltoso.
      «Posso capire – sbotta un passeggero – che vogliano diminuire la velocità, ma perché metterne tre nel giro di 200 metri?.
      Sul lungomare Adriatico sono sei i dossi attraversati dai pullman, ma il loro numero, se lo si percorre interamente, è molto maggiore. Oltre ai dossi a provocare problemi ad autisti e utenti sono anche le buche in alcune strade di Sottomarina. Un paio di queste sono veramente disastrate: è il caso della parte finale di via San Marco, a ridosso della zona dei Murazzi. Qui i dissuasori non serviranno fino a quando l’asfalto rimarrà così: le buche sono praticamente ovunque. Anche il pregiato porfido di cui è ricoperto viale Umbria ha decisamente visto giorni migliori. In un tour non può di certo mancare l’attrazione più interessante: il dosso di via Domenico Schiavo di certo in altezza ha ben pochi rivali. Quando apparve per la prima volta in zona si potevano vedere auto e motorini letteralmente “decollare”. Per fortuna dopo le polemiche è diventato meno pericoloso grazie ad un rapido intervento di riduzione della pendenza.
      (Marco Biolcati)

Autobus, slalom tra dossi e bucheultima modifica: 2009-01-29T22:40:00+00:00da bus-chioggia
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Autobus, slalom tra dossi e buche

  1. Sono un’autista dell’A.T.B. bergamo e volevo segnalarvi il fatto che sulla nostra linea 11 si possono contare a seconda se 11A,B o C dai 25 ai trenta e più dossi,cunette passaggi pedonali rialzati ecc….si perchè la tipologia è vasta e varia,vedete un pò voi anche la schiena dell’autista ora di sera…..

Lascia un commento