Extraurbano, bocciati gli snodati De Simon: pessimo comfort e qualità, meglio i monocar IL3

CHIOGGIA  – E’ tempo di tracciare la situazione dei servizi extraurbani Chioggia-Venezia, Chioggia-Cavarzere, Chioggia-Dolo gestiti da Actv. In primo piano il parco bus aziendale attualmente in servizio sulle tre linee. In esercizio dal 1999 con le matricole 730/736 gli unici snodati interurbani presenti nel deposito di Chioggia, i De Simon IS2 lunghi 18 metri (gasolio, motore Man). Questi mezzi sono destinati esclusivamente alla linea Chioggia-Venezia grazie alla loro capienza, per gli utenti però gli snodati De Simon presentano fortissime scomodità sia per la ristrettezza dei posti a sedere e sia per i continui sobbalzi dovuti alla natura del mezzo. Infatti basta fare un rapido confronto in termini di comodità e quindi di qualità del servizio e ci si accorge che le matricole 759/765, 782/788 cioè i vecchissimi Dallavia -Iveco e i Monocar Menarini risalenti agli anni ottanta sono più comodi sia perchè più spaziosi in termini di singoli posti a sedere e sia perchè dotati di sedili più morbidi ed ergonomici, che rispetto ai Fainsa Cosmic degli snodati De Simon si prestano sicuramente meglio al comfort dei passeggeri. I “nuovi” acquisti di Actv sono rappresentati dalle matricole 737/749 e 750/756, cioè gli ottimi Mercedes-Benz Integro prodotti rispettivamente nel 2001 e nel 2003. Questi mezzi sono tra i migliori in dotazione quanto a comfort, emissioni acustiche e prestazioni sulla strada. Il meglio del parco attuale è però rappresentato dalle matricole 766/777, cioè dai De Simon IL3.301 (Gasolio, motore Scania, anno 2006) che sono mezzi veramente apprezzati dall’utenza in quanto offrono prestazioni eccezionali, comfort inimitabile, sobbalzi quasi assenti grazie agli ottimi ammortizzatori e alla tecnologia adottata dalla De Simon. Tirando le somme, si perviene ad un’età media del parco bus non eccessivamente elevata ma sicuramente “macchiata” dalla eccessiva scomodità degli snodati De Simon e comunque dalla presenza di mezzi Dallavia e Menarini che, per quanto comodi e pure veloci (anche più dei mezzi recenti) andrebbero sostituiti con mezzi di nuova tecnologia e quindi più sicuri vista la loro veneranda età (circa 20 anni).

Extraurbano, bocciati gli snodati De Simon: pessimo comfort e qualità, meglio i monocar IL3ultima modifica: 2009-03-13T23:17:12+00:00da bus-chioggia
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento