LE PROPOSTE E I SUGGERIMENTI PER I SERVIZI INVERNALI

CHIEDI L’AMICIZIA A “TRASPORTI PUBBLICI CHIOGGIA” SU FACEBOOK! E ISCRIVITI AL GRUPPO PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO SU INIZIATIVE, PROPOSTE, DISCUSSIONI INERENTI I TRASPORTI PUBBLICI DI CHIOGGIA.

Nuovi percorsi e servizi migliori, ecco le proposte per la stagione invernale 2010/2011 per migliorare il trasporto pubblico urbano.

CHIOGGIA (26/08/2010)  — Grazie alla raccolta delle segnalazioni da parte degli utenti si è potuto stilare un elenco di interventi necessari per migliorare il servizio di trasporto pubblico locale, al fine di offrire un servizio che vada incontro sempre più alle esigenze degli utenti tenendo anche conto delle risorse disponibili. Di seguito I punti principali.40348_1287551643950_1684958979_577544_2619676_n.jpg
LINEE 3, 4 E 5. Il servizio a chiamata “Pronto…Bus?” sostituisce le corse fisse la mattina e la sera. Alcuni utenti fanno però notare che nella fascia pomeridiana, in cui il servizio a chiamata non è attivo, sarebbero necessarie alcune corse fisse aggiuntive: per la linea 3 indicativamente alle ore 14.30 in partenza da Chioggia e per la linea 5 indicativamente alle ore 17.30 in partenza da Chioggia. Inoltre, le linee delle frazioni dovrebbero partire dall’Isola dell’Unione verso Corso del Popolo e Borgo San Giovanni o alternativamente direttamente da Campo Marconi per rendere più utile e funzionale il servizio, le “corriere lunghe” (da 10,5 m) transitano ogni giorno e a tutte le ore per Corso del Popolo (in servizio sulle linee 1 e 2) senza alcun significativo problema alla pavimentazione e ai residenti, non si capisce la ragion per cui le poche corse delle frazioni e i mezzi fuori servizio non possano transitare per Corso del Popolo, questa logica è demenziale e assurda (e fa lievitare i costi). In più si fa notare che di inverno le corse scolastiche (e con la razionalizzazione le scolastiche valgono come “ordinarie”, cioè la scolastica non è più un bis, in altre parole a quell’ora c’è solo quella) delle linee 3, 4 e 5 partono già da Campo Marconi, con evidenti disagi per le persone anziane che sono costrette a girare da un capolinea all’altro rischiando di stare a terra. Il cambio di percorso eliminerebbe questo problema creando un unico capolinea e un unico percorso per le linee 3, 4 e 5.
TEMPI DI PERCORRENZA DELLE LINEE 4 E 5. Questo aspetto che sembra di poco conto è in realtà la chiave per migliorare i servizi: la linea 4 e la linea 5 hanno attualmente dei tempi formali di percorrenza (quelli indicati nelle tabelle orarie) troppo elevati (anche perchè tengono conto di tutte le fermate, anche di quelle disperse sulle campagne raramente utilizzate dagli utenti). Accade cioè che spesso le linee 4 e 5 arrivino con un enorme anticipo ai capilinea creando un tempo morto e quindi un inutile spreco di risorse: una riduzione (seppure minima) dei tempi di percorrenza insieme alla partenza dei mezzi da Campo Marconi permetterebbero di liberare tempo utile (compatibilmente con le soste tecniche) con il risultato di poter meglio utilizzare le risorse attuali e quindi di aggiungere corse utili.
FESTIVI. Le linee 3, 4 e 5 nei festivi (quando il servizio a chiamata non è attivo) sono praticamente inesistenti: è urgente portare le corse dalle attuali 8 ad almeno 12.
BIS SCOLASTICI. La mattina ci sono tantissimi studenti che devono raggiungere Borgo San Giovanni dal Corso del Popolo (e viceversa). Con l’attuale servizio sono costretti ad ammassarsi sulla sola linea 1 che passa per il Corso ogni venti minuti (la navetta porta fino al cimitero e non raggiunge le scuole) e parte dall’Isola dell’Unione ai minuti 10, 30 e 50. Fondamentale sarebbe almeno un bis di linea 1 (con i mezzi attuali molti studenti stanno a terra o aspettano il mezzo successivo tardando a scuola) in partenza dall’Isola dell’Unione alle 7.40, e viceversa al ritorno da scuola un bis di linea 2 alla conclusione della mattinanata.
NAVETTE FINO IN PIAZZA GRANAIO. L’iniziativa messa sul tavolo dal sindaco piace a molti utenti e sarebbe funzionale sia a scopo turistico rafforzando indirettamente il servizio offerto ai parcheggi scambiatori e sia per le centinaia di anziani residenti in Corso del Popolo, che ne trarrebbero uno straordinario sollievo avendo una fermata più vicina a casa. Andrebbe intrapresa (almeno in via sperimentale) da subito.
SERVIZI SERALI. Questa estate i turisti sono stati trattati male: nonostante I continui appelli, non è stato scelto di aggiungere alcuna corsa serale per rendere fruibili anche di sera I parcheggi scambiatori, anche durante la stagione invernale c’è chi sceglie Chioggia e Sottomarina per fare una visita fuori città: è necessario aggiungere almeno una corsa sulla linea 7 con un prolungamento del servizio serale; invece almeno per tutti I sabato sera (anche invernali) e per tutta la prossima estate sono da prevedere servizi almeno fino all’una di notte.
STRUTTURE E SERVIZI INTEGRATIVI. Molte pensiline versano in uno stato pietoso perchè manca la manutenzione: quelle dell’Isola dell’Unione sono ridotte ormai a scheletri, ma anche altre sono ormai inutili perchè prive di tettoia. In molte fermate nonostante ci sia lo spazio adeguato manca paradossalmente la pensilina: essendo queste spese sostenute una volta sola (salvo la manutenzione) è ragionevole installare questi ripari in molte fermate ora totalmente esposte alle intemperie e anche mal segnalate. Inoltre è di primaria importanza installare alcuni pannelli elettronici alle principali fermate per avvisare l’utenza di eventuali servizi modificati e/o soppressi a causa di manifestazioni, acqua alta, o altri eventi eccezionali (teoricamente rari ma frequenti a Chioggia).
SERVIZI EXTRAURBANI. Per la sola fascia mattutina 05-07 è necessario, come segnalato da moltissimi utenti permettere il transito dei bus extraurbani diretti a Venezia per Corso del Popolo, servizio da sempre offerto e abolito nel 2008.

Si riportano anche I pareri degli utenti che hanno voluto scriverci direttamente.

I cittadini devono capire e vanno educati ed aiutati ad usare i mezzi pubblici e a lasciare le auto a casa, ma per far ciò non si fanno azioni spot in base alle diverse richieste un giorno dei commercianti e il giorno dopo di qualsiasi altro cittadino, ciò è fuorviante e non porta a nessuna soluzione definitiva. Serve serietà e coerenza nelle scelte che a volte possono sembrare impopolari ma che a lungo termine portano benefici a tutta la comunità.” (Silvia)

“Volevo segnalare che in via Madonna Marina transitano tutti gli autobus (tranne le linea 6 e 7). Non mi sembra che questa tratta possa sopperire alle esigenze di tutti, mi spiego meglio, sarebbe più opportuno che le linee delle frazioni battessero la tratta del bus 6 e 7 per ovvie ragioni di nuove urbanizzazioni con conseguente aumento della densità popolare.
Inoltre per i residenti come me di via madonna marina sarebbe un sollievo cambiare il tragitto di alcune linee, abbiamo un autobus al minuto che transita, ciò mi sembra veramente troppo.” (Claudia)

Io penso che il servizio Pronto bus? vada benissimo e funzioni correttamente in sostituzione alle corse mancanti al mattino, però per il pomeriggio secondo la mia modesta opinione sono necessarie più corse, visto che il servizio a chiamata non è funzionante il pomeriggio. Il percorso della Linea 3 è abbastanza buono anche se preferirei la partenza e l’arrivo come capolinea a Campo Marconi.” (Laura, utente linea 3)

Senz’altro concordo che sia meglio che la linea passi per Borgo San Giovanni anziché per Sottomarina. A tutt’oggi i miei ragazzi come quelli delle mie amiche la domenica per raggiugere Chioggia necessitano di un passaggio in auto! Perchè l’unico autobus per raggiungere Chioggia è all’una. Questo durante l’inverno, adesso usano lo scooter con grande preoccupazione di noi genitori.” (Sabrina Nordio, utente linea 5)

LE PROPOSTE E I SUGGERIMENTI PER I SERVIZI INVERNALIultima modifica: 2010-08-28T19:47:37+00:00da bus-chioggia
Reposta per primo quest’articolo