AL LICEO G. VERONESE: “TROPPA ATTESA PER L’AUTOBUS”, FRAZIONI MALSERVITE: LA DENUNCIA DEGLI UTENTI

ch4set.10.JPGCHIOGGIA (21/09/2010)  — Questo pomeriggio ci è stata recapitata un’ulteriore segnalazione, sempre al riguardo della linea CH4, in sostanza viene chiesta una rimodulazione delle corse per questa linea, l’unica cosa da precisare è che nella missiva vengono richieste due corse aggiuntive: alle 13.15 e alle 13.50 per Sant’Anna / Cavanella, è da specificare che alle 13.50 è un po’ tardi in relazione agli orari di uscita, meglio sarebbe alle 13.40, comunque su questo basterebbe un semplice COORDINAMENTO tra Istituto Superiore e Amministrazione Comunale. Di seguito si riporta il testo della missiva.

Gentile Sindaco,

La informiamo che la linea n. 4 che collega il centro di Chioggia con le frazioni di S. Anna e Cavanella d’Adige, con partenza da Campo Marconi alle ore 13.35, dovrebbe venire anticipata alle ore 13.15.

Richiediamo inoltre una corsa in più per gli studenti degli istituti di Borgo S.Giovanni, corsa che dovrebbe partire da Campo Marconi alle ore 13.50 per servire gli studenti che escono alle ore 13,35 , ed evitare così lunghe e disagiate att
DSC00596.JPGese soprattutto nei prossimi mesi invernali e farsì che i genitori per non far aspettare i propri figli inutilmente vadano a prenderli a scuola con i propri mezzi subendo un ulteriore costo:
-consumo di benzina;

-abbonamento mensile totalmente pagato ma parzialmente usufruito!.
-disagio per i ragazzi impossibilitati ad avere chi li và a prendere.
Inoltre la linea n. 4 con partenza da Cavanella d’Adige alle 7,30 dovrebbe essere anticipata alle ore 07.20 in quanto, molto spesso, per problemi di traffico intenso, i ragazzi non riescono ad arrivare nei vari Istituti entro le ore 08,00 costringendoli o ad avere la giustificazione dei genitori (cosa impossibile) o addirittura entrare alla seconda ora, cosa ancor più grave!

Teniamo ad informarla che l’autobus negli orari di punta è sovraffollato, i ragazzi sono stivati come le sardine, chiediamo un controllo da parte sua

per verificare se i ragazzi viaggiano in sicurezza.
A questa nostra comunicazione farà seguito una raccolta di firme dei genitori dei molti ragazzi che frequentano e che frequenteranno nei prossimi anni gli istituti medi superiori di Chioggia e che risiedono nelle frazioni di S. Anna e Cavanella d’Adige e che proprio quest’anno sono di molto aumentati rispetto agli anni precedenti.

Certi di averLe fornito utili informazioni per migliorare il servizio di trasporto urbano di Chioggia, e a sua disposizione per un incontro per ulteriori chiarimenti, la ringraziamo anticipatamente.
Distinti saluti.

(Gruppo di genitori degli studenti di S. Anna e Cavanella d’Adige)

Il 17 settembre ci è stata recapitata questa segnalazione a firma della sig.ra Enza:
“Io vorrei segnalare un disagio non indifferente per gli studenti che abitano a st. Anna, perchè chi frequenta il Liceo per esempio esce spesso alle ore 13.oo e l’autobus non passa prima delle 13.40 (b.go San Giovanni) quando escono alle 13.40 dobbiamo fargli un permesso perchè possano prendere sempre lo stesso autobus.
Ma perchè non si possono servire meglio questi studenti ed aggiungere una corsa? es:13.15 13.40 Così si risolvono i grandi disagi, soprattutto d’inverno. Spero che prendiate in considerazione questa segnalazione perchè è un problema che ci trasciniamo ormai da molti anni.!”

Da alcune verifiche effettuate, risulta che paradossalmente, nonostante gli orari di uscita di alcune classi del liceo siano differenziati, come indicato nella segnalazione, l’orario della linea 4 per Sant’Anna/Cavanella prevede una sola corsa alle 13.35 da Campo Marconi. Nella segnalazione si richiede l’aggiunta di corse in orari più compatibili con l’uscita dalla scuola. Si ricorda a tutta l’utenza che la causa di questi disagi è la scelta di razionalizzare le risorse attuata a partire dal 7 gennaio 2008 ad opera di questa amministrazione comunale, che ha per legge la competenza a gestire i trasporti urbani. Questo spiacevole fatto denota un’assurda mancanza di coordinamento nonchè un totale disinteressamento sul servizio sociale e più in generale in merito al SERVIZIO PUBBLICO che a quanto pare continua ad essere trattato come un malato da curare solo ed esclusivamente con tagli di risorse, ergo tagli spropositati di corse dei trasporti urbani (come oggettivamente avvenuto a partire dal 7 gennaio 2008 per una precisa volontà politico/aziendale). Adesso l’opinione pubblica è al corrente del fatto e più in generale dell’estrema precarietà in cui sta versando attualmente il servizio di trasporto pubblico urbano, quello che è certo è che fino a che la gente NON avrà risposte da parte dei loro amatissimi politici che guarda caso all’epoca delle elezioni comunali promettevano testualmente “LA SVOLTA” di certo in sede di future elezioni gli amatissimi cittadini si ricorderanno di tutto ciò, e quindi per essere coerenti, per amor proprio e della città, forse quando voteranno alle prossime amministrative difficilmente sceglieranno chi va contro il WELFARE STATE e più specificatamente contro i TRASPORTI PUBBLICI.

-RASSEGNA STAMPA INERENTE ALL’ARGOMENTO:

“IL GAZZETTINO” DEL 19 SETTEMBRE 2010

Schermata.png

“LA NUOVA VENEZIA” DEL 20 SETTEMBRE 2010

AL LICEO G. VERONESE: “TROPPA ATTESA PER L’AUTOBUS”, FRAZIONI MALSERVITE: LA DENUNCIA DEGLI UTENTIultima modifica: 2010-09-23T13:54:38+00:00da bus-chioggia
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento