CA’BIANCA PROTESTA, MA LA COLPA E’ DEI TAGLI VOLUTI DALLA GIUNTA TIOZZO

I residenti dia Via Idrovora, Cornaro e Jappelli contestano il nuovo percorso della linea 3, che provocherebbe danni alle case e alle condutture. Unica soluzione sarebbe ripristinare il vecchio percorso con capolinea a Civè, spostato dalla giunta Tiozzo nel 2008.

CHIOGGIA (26/05/2011) —  Gli abitanti di Ca’ Bianca protestano per i danni che stanno arrecando alle loro abitazioni gli autobus di linea che transitano per le vie interne della frazione. La linea 3 urbana infatti, da quando è stata limitata a Ca’ Bianca in seguito ai tagli decisi dalla giunta Tiozzo, transita per alcune vie interne prima di giungere al capolinea.ca_bianca.jpg Ma tutto questo non accadeva prima dei tagli del 2008 quando la linea 3 proseguiva in tutte le sue 12 corse verso Civè, frazione di Correzzola, dove effettuava il capolinea servendo Ca’ Bianca molto più agevolmente e comprendendo nel percorso anche la zona delle Zennare, adesso scoperta dal servizio. La soluzione al problema sollevato dai cittadini della frazione sarebbe risolvibile ritornando al vecchio percorso, ripristinando tutte le corse fino a Civè, accordandosi anche col comune di Correzzola e la provincia di Padova affinché ci sia una compartecipazione alle spese anche da Correzzola. Le scelte dell’amministrazione Tiozzo sono state fallimentari, la linea 3 urbana collegava molto bene Ca’ Bianca comprendendo anche la provincia di Padova, offrendo un ottimo servizio molto apprezzato dall’utenza; adesso con i tagli non solo sono state limitate le corse a Ca’ Bianca, ma anche ridotte, cosicché il servizio è stato ridotto sia nel percorso e sia nella quantità e in più causando malcontenti per il capolinea inadeguato. Il prossimo sindaco dovrà affrontare seriamente la questione e una delle soluzioni possibili sta nell’accorpamento tra le linee circolari con quelle delle frazioni, che risolverebbe sia il problema dell’isolamento delle realtà periferiche, sia il problema sollevato dai cittadini di Ca’ Bianca, perché permetterebbe di proseguire senza particolari oneri, il percorso fino a Civè.

CA’BIANCA PROTESTA, MA LA COLPA E’ DEI TAGLI VOLUTI DALLA GIUNTA TIOZZOultima modifica: 2011-05-26T14:31:36+00:00da bus-chioggia
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento