Autisti Actv contro i dossi: I VOSTRI PARERI

Ecco che cosa scrivono i lettori de”Il Gazzettino.it” sulla questione dossi dissuasori a Chioggia e Sottomarina.

 

Chioggia. Autisti Actv contro i dossi:
«Mal di schiena e i passeggeri cadono»

Lettera dei conducenti al sindaco: i rallentatori sono troppi
e molti sono fuori norma. Chieste soluzioni alternative

 

I COMMENTI:

i dossi servono , una vita vale più di un mal di schiena…parola di disabile.

io non metto in discussione l’ipotesi che possano causare mal di schiena, ma di fronte alla possibilità di salvare una vita umana, evitando incidenti , rallentando la velocità, anche in maniera drastica, è di sicuro meglio. Tanto per farvi un’idea chi vi parla è una disabile che di sicuro , dove i dossi sono stati istallati riesco a transitare in sicurezza. Dunque prima la sicurezza, che serve per salvare vite umane.

 

 MEGLIO AUTOVELOX CHE DOSSI

QUI al posto di ragionare sui dossi si dovrebbe parlare della TESTA degli autisti di MACCHINE E MOTO. I DOSSI sono soloun modo di trattare da schifo la gente, come d’altronde essa si merita, CHI NON DA’ RISPETTO NON RICEVE RISPETTO, l’uso di installare dossi si inserisce senz’altro in un’ottica di repressione e prevenzione paradossale. Qui c’è gente che non capisce che i dossi sono e restano pericolosi.

Il problema è che la gente corre troppo??? Allora la soluzione migliore come è stato fatto in via Orlanda nell’abitato di Tessera è quella di Installare autovelox, in questo modo appena si nota l’apparecchio sicuramente si rispettano i limiti di velocità altrimenti fiocca la multa a casa. E il comune ci guadagna pure.

Che dopo come dice Dolfin gli autisti facciano STRAORDINARI allora saranno fatti loro e non potranno addossare al comune colpe sui loro mal di schiena. Ma i dossi sono e restano autentiche schifezze legalizzate. Mettiamo i vigili al posto dei dossi. Anche se costano. Qui si vede se in comune pensano solo alle proprie tasche o alla sicurezza dei cittadini (anche se la risposta è scontata, visto che di amministratori che pensano alla gente se ne vedono solo in paradiso).

 

Ma chi progetta le strade, abita a sottomarina o sulla luna?!

Questi rallentatori di velocità sono vergognosi. Non e’ l’idea che e’ sbagliata, ma il modo in cui gli hanno fatti che fa ridere! Davanti a casa mia ne han messo uno, e dopo 2 incidenti, e non so quante coppe dell’olio rotte in meno di una settimana, si son accorti che forse lo scalino era troppo alto e secco, e sopratutto non segnalato e invisibile agli occhi. Ora l’hanno sistemato facendo una rampa di lancio grande il doppio e arancione fluorescente.. Ma chi li paga?! E il bello e’ che tanto la gente non ci passa sopra per attraversare, perché siamo a chioggia, e il codice stradale ce lo inventiamo noi.

 

 senza togliere i dossi..!

Ci vogliono gli autobus su cuscini d’aria come gli overcraft,cosi quando passano spazzano via anche la polvere dalle strade.

Autisti Actv contro i dossi: I VOSTRI PARERIultima modifica: 2009-02-02T23:17:25+01:00da bus-chioggia
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Autisti Actv contro i dossi: I VOSTRI PARERI

  1. meglio i dossi che gli autovelox almeno si rallenta veramente e si fa vera prevenzione. la multa con la crisi che c’è servono solo a rendere più povere le persone di quel poco che hanno.

    e poi colpiscono solo chi lavora veramente!

  2. sono commosso ,grazie assessore che vuole salvare la
    vita mia e quella degli altri …così preziosa….così unica….come pensare ad un figlio senza più un padre? …… eppure già troppo spesso quotidianamente rischio la vita…si…percorrendo la stramaledetta romea in quanto pendolare…..vergogna….si preoccupi di investire più tempo e voce per tutelare chi guadagna fuori e spende in casa…i dossi non servono servono i vigili sulle strade si..

  3. Non mi soffermo sulla funzionalità o meno dei dossi, già ripresa da molti lettori.
    Mi limito a dire che, come qualsiasi farmaco, preso in dose massicce non solo non guarisce ma aggrava il male (evidentemente i nostri taumaturghi “scantegano”).
    Poi, il fatto che un amministratore pubblico dia la colpa del mal di schiena agli autisti dei bus per le ore di straordinario che effettuano, lo trovo indecente.
    Se codesto amministratore si adoperasse affinché il numero di dipendenti fosse sufficiente, non sarebbero necessari gli straordinari e ci sarebbe qualche disoccupato in meno.
    Ma si sà è facile promettere in campagna elettorale e poi puntualmente disattendere gli impegni assunti con foga e alterigia al momento dei fatti.
    Nel frattempo prepariamoci alle transumanze verso il futuro nuovo ospedale che, a forza di allontanarlo dalla città, potrebbe essere costruito di fianco di quello di Piove o di Loreo. Poi, gli impegni di mantenere alla Madonna un presidio sanitario, temo servano solo per calmare gli animi.
    Carlo

Lascia un commento