I problemi dei trasporti al vaglio dell’amministrazione

CHIOGGIA, 18 febbraio 2009  –
      Quasi 150 firme in poco più d’un ora e poi l’incontro col sindaco Romano Tiozzo. In discussione il trasporto urbano, le lamentele degli utenti e le risultanze di un servizio che presenta, anche a parere degli addetti ai lavori, più di qualche falla. Mentre resta tutto da dimostrare che il frazionamento tra circolari e “bus navetta del Lusenzo” consenta economie gestionali, richieste dal differenziale tra entrate per biglietti e abbonamenti e il costo del servizio.
      Tre i temi affrontati nel corso dell’incontro col sindaco, incontro che ha visto la presenza anche di addetti dell’Actv, l’Azienda che gestisce il trasporto urbano di Chioggia. In primo luogo i tempi richiesti dal servizio. La rottura di carico al parcheggio di borgo San Giovanni o, all’altra estremità, all’Isola dell’Unione e l’impossibilità di organizzare delle coincidenze allungano i tempi di percorrenza. Inoltre i bus navetta restano difficilmente accessibili alle persone anziane: troppo alti i gradini tanto che qualcuno ha pensato di ovviare all’inconveniente applicando delle pedane in corso del popolo e comunque laddove non ci siano marciapiedi.
      C’è la proposta di rinunciare ai bus navetta mettendo in servizio comunque bus di dimensioni ridotte, ma impiegabili lungo tutto il percorso delle circolari in modo da evitare le soste imposte dall’attuale sistema.
      Al sindaco Romano Tiozzo è stato inoltre fatto notare che per arrivare alla zona a traffico limitato integrale, estesa cioè a tutto il centro storico, s’è imboccata la strada opposta a quella che era prevedibile. «Ci si sarebbe aspettato – è stato affermato – che la prima misura riguardasse limiti e restrizioni al traffico privato. Così invece non è avvenuto».
      Il terzo tema affrontato riguarda la situazione venutasi a creare nelle frazioni dopo che lo scorso anno s’è deciso di ridurre drasticamente il numero delle corse delle linee 3, 4 e 5 che le servono. «Su tale questione – dichiara Domenico Ceci, componente della delegazione ricevuta dal sindaco – abbiamo trovato piena disponibilità da parte dell’Amministrazione. Ci è stato comunicato che l’ipotesi di incrementare il numero delle corse, almeno una in più, è stata già presa in seria considerazione. In generale il sindaco – conclude Ceci – ha dimostrato interesse per tutte le richieste che gli sono state presentate, assicurando un completo riesame della situazione».

      G.B. (Il Gazzettino_ Chioggia Cavarzere 18/02/2009)

I problemi dei trasporti al vaglio dell’amministrazioneultima modifica: 2009-02-18T18:37:00+01:00da bus-chioggia
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento