ADDITIVO ENOLOGICO PER RIDURRE I PM10

VENEZIA (08/02/2010) Si chiama “Clean Venice”, il progetto con cui si intende passare ai fatti nel combattimento all’inquinamento, la regione ha finanziato con 100.000 euro un progetto con cui si avvia la sperimentazione all’uso di un additivo ottenuto dal vino allo scopo di dimezzare le emissioni di PM10 dei motori. Questa sperimentazione interesserà l’intera flotta automobilistica del Lido di Venezia, per un periodo di sei mesi, da marzo ad agosto. L’iniziativa, presentata dall’assessore regionale Renato Chisso, dal vicepresidente Actv Claudio Bertolin, dal direttore automobilistico Elio Zaggia e dall’amministratore delegato di Magigas e dal presidente di Envicon, ha alle spalle una prima verifica effettuata dal Joint Research Centre di Ispra su autobus euro 0 e euro 2.
I controlli sulle emissioni saranno effettuati con apparecchiature mobili posizionate sui mezzi permettendo così un monitoraggio costante in tutte le situazioni operative. Il monitoraggio dei risulati sarà effettuato dal Jrc e dall’Arpav con la collaborazione dell’ateneo veneziano. Si attendono massiccie riduzioni dei PM10, ma anche dell’anidride carbonica, degli ossidi di azoto e degli idrocarburi incombusti.

ADDITIVO ENOLOGICO PER RIDURRE I PM10ultima modifica: 2010-02-08T23:50:25+01:00da bus-chioggia
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento