Le frazioni chiedono più autobus

CHIOGGIA. «Caro Casson, adesso mantieni gli impegni sui collegamenti pubblici centro-frazioni». La sollecitazione arriva dagli «Utenti del trasporto pubblico (Tpl) di Chioggia» che ricordano come, a causa dei tagli decisi dalla precedente giunta di Romano Tiozzo, le frazioni siano «isolate» e come il servizio «a chiamata» sopperisca solo parzialmente a questo isolamento. Gli utenti Tpl ricordano a Casson il suo programma elettorale, laddove dice che «Le frazioni devono essere avvicinate alla città e non allontanate» e che, quindi, «bisogna ripensare il servizio con le frazioni». Un ripensamento che questi utenti considerano quanto mai urgente per cui chiedono che “l’amministrazione Casson concordi con Actv l’aumento immediato e definitivo delle corse feriali e festive per le frazioni (linee 3, 4 e 5) già con l’orario estivo. Per incentivare, durante l’estate, l’uso dei mezzi pubblici, gli utenti Tpl propongono il prolungamento del servizio urbano serale almeno fino all’una di notte; la pubblicizzazione e la valorizzazione dei parcheggi scambiatori e del servizio navetta; la creazione di corsie preferenziali per i mezzi pubblici; la limitazione dell’accesso in centro ai soli residenti; l’istituzione di tariffe agevolate per i turisti che scelgono di muoversi in autobus tra Chioggia e Sottomarina. Per la prossima stagione invernale, invece, rilanciano la proposta di accorpare le circolari (linee 6 e 7) e le corse per la frazioni (linee 3, 4 e 5), una soluzione che «permetterebbe il miglioramento del servizio salvaguardando le risorse». (d. deg.)

(LA NUOVA VENEZIA del 10 giugno 2011)

Le frazioni chiedono più autobusultima modifica: 2011-06-30T20:22:31+00:00da bus-chioggia
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Le frazioni chiedono più autobus

Lascia un commento