ECCO IL NUOVO CONSIGLIO: MA MASSIMILIANO TIOZZO CAMBIA BANDIERA E RIMANE IN MAGGIORANZA

Definito in linea di massima il nuovo consiglio comunale in attesa della scelta degli assessori, che vedrà quindi dei ripescamenti tra i più votati. Cambia bandiera l’ex forzista Massimiliano Tiozzo (nella foto) che dal PdL passa ad una civica che sostiene il centrosinistra, cambia invece sponda l’Udc, prima a destra e adesso a sinistra.

CHIOGGIA (03/06/2011) — Finita l’era Tiozzo Pagio ed iniziata l’era Casson, si ricompone il parlamentino cittadino, però in veste decisamente ridotta passando da 30 membri a 24. Diciamo che “l’effetto Romano” ha sortito esattamente il risultato opposto sulle dimensioni del Consiglio: uno ingrassa l’altro cala, scherzi a parte anche se ufficialmente ci sono ancora delle questioni tecniche da chiarire, il nuovo massimiliano%20tiozzo.jpgConsiglio Comunale dovrebbe essere così composto: per la maggioranza Maurizio Salvagno, Mauro Mantovan, Silvia Vianello, Guerino Boscolo Cocuccia, Narciso Girotto, Daniel Tiozzo Fasiolo, Mauro Boscolo Bisto, Jonatan Montanariello per il Pd; Riccardo Rossi, Dario Fornaro, Andrea Ravagnan, Andrea Voltolina per l’Udc; Massimiliano Tiozzo Caenazzo e Marcellino Boscolo Cappon per la Civica Casson. Per la minoranza invece troviamo Beniamino Boscolo Capon, Massimo Mancini, Claudio Bullo, Renzo Donin per il PdL, Massimiliano Malaspina, Matteo Penzo, Marco Dolfin per la Lega Nord; Fortunato Guarnieri e Gianfranco Scarpa per la civica Democrazia e Gilberto Boscolo per il Movimento 5 Stelle. Cambia bandiera Massimiliano Tiozzo Caenazzo (ex forzista ed assessore LL.PP. della giunta Tiozzo, passato ora con la coalizione di centrosinistra), mantengono invece la stessa bandiera, ma passano dall’altra sponda i centristi dell’Udc (anch’essi in giunta con Romano). Adesso i chioggiotti attendono le nomine degli assessori, e impazza il toto-nomine: tra i più favoriti Riccardo Rossi (già assessore di Romano), Silvia Vianello, Mauro Mantovan e Massimiliano Tiozzo Caenazzo che ha astutamente preferito collocarsi col candidato che aveva più probabilità di vincere le elezioni. Questa l’unica nota dal sapore decisamente sgradevole e che contribuisce a denigrare ancora di più l’attuale classe politica, che necessità oggi più di ieri di coerenza, onestà, affidabilità e soprattutto dei vecchi valori. Ma purtroppo siamo in Italia, e l’onestà è una favola troppo bella per essere vera in questo paese: benvenuto Giuseppe Casson, bentornati Massimiliano Tiozzo e Riccardo Rossi! …O meglio bentornati a tutti e 3 visto che anche Casson sedeva in maggioranza col centrodestra e adesso é a capo del centrosinistra: bella coerenza! Complimenti!

ECCO IL NUOVO CONSIGLIO: MA MASSIMILIANO TIOZZO CAMBIA BANDIERA E RIMANE IN MAGGIORANZAultima modifica: 2011-07-01T23:56:27+00:00da bus-chioggia
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento