AL VIA LA PETIZIONE CONTRO I TAGLI AI TRASPORTI PUBBLICI

(10/11/2010) In tutta Italia i trasporti pubblici sono a rischio a causa dei tagli previsti dallo Stato, a Chioggia il rischio è ancora più accentuato in quanto la situazione attuale è già molto precaria e carente, infatti nel 2008 sono stati già effettuati pesantissimi tagli al servizio di trasporto urbano, adesso quello che serve ai cittadini è il miglioramento del servizio, con corse aggiuntive sulle linee 3, 4 e 5 (anche nei festivi) e con il miglioramento delle strutture presenti alle fermate. Se il servizio attuale è al limite dell’accettabile, con l’ipotesi di ulteriori tagli i trasporti locali vedrebbero la loro definitiva distruzione con conseguenze gravissime per la mobilità e la viabilità locale, e quindi con conseguenze da evitare per un servizio sociale importantissimo come il t.p.l.
Per dire no all’ipotesi di ulteriori tagli, anche Trasporti Pubblici Chioggia si unisce al Patto dei Pendolari Italiani, promuovendo a livello locale una petizione nazionale contro gli aumenti tariffari e la diminuzione delle corse, tutti possono parteciparvi seguendo il link più in basso.

“Dobbiamo dire NO ad ogni ipotesi di adeguamento tariffario e chiedere invece una verificata e trasparente politica di aumento della qualità e di sviluppo dei trasporti pubblici.”

FIRMA PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI!


>>>FIRMA DIRETTAMENTE LA PETIZIONE

 

“Non si può allontanare il sospetto che, in realtà, dietro agli aumenti tariffari si nasconda una strategia precisa che ritiene il trasporto pubblico, anziché una risorsa, un inutile fardello per le casse dello Stato, penalizzando così milioni di cittadini che si comportano in modo virtuoso.

Viene altresì completamente ignorato il basso livello qualitativo dei nostri trasporti pubblici e le gravi inefficienze che li caratterizzano, a cominciare dalla velocità commerciale dei nostri autobus, tram e treni, che risulta essere di gran lunga più bassa degli altri Paesi e che ne influisce negativamente la produttività e l’efficacia. Ciò è dovuto alla mancanza di una vera politica della mobilità sostenibile e di un quadro normativo arretrato, causando un enorme” “dispendio di risorse e danni incalcolabili al sistema economico e produttivo.

PER APPROFONDIRE L’ARGOMENTO: http://patto.ilpendolare.com/petizione/


AL VIA LA PETIZIONE CONTRO I TAGLI AI TRASPORTI PUBBLICIultima modifica: 2010-11-10T21:48:30+01:00da bus-chioggia
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “AL VIA LA PETIZIONE CONTRO I TAGLI AI TRASPORTI PUBBLICI

Lascia un commento