TRA I DUE LITIGANTI IL TERZO GODE

“La mia alleanza è con la città, non voglio alleanze innaturali”. Così Giuseppe Casson su un eventuale apparentamento con Guarnieri. L’avvocato figlio d’arte correrà di nuovo da solo, conscio però della sua debolezza di fronte al centrodestra, che se si allea con la Lega Nord facilmente conquisterà la poltrona di primo cittadino.

CHIOGGIA (18/05/2011) —  Il candidato più votato al primo turno, l’avvocato centrista Giuseppe Casson (nella foto), chiude fin da subito ad eventuali alleanze con le altre forze del centrosinistra chiarendo la sua volontà a correre da solo anchcasson.jpge al secondo turno. “Perché non voglio fare accordi? Non sono presuntuoso, come dice qualcuno, ma voglio garantire a tutti che non mi sottometto a inciuci e a porcherie di nessun genere” Così si esprime il candidato di Pd, Udc, Lista Casson e Socialisti in una nota che mette da subito il carro davanti ai buoi e frena gli entusiasmi di Fortunato Guarnieri, l’altro candidato del centrosinistra che sperava in un apparentamento col Pd per riuscire a vincere comodamente questa tornata elettorale. Adesso cosa succedera? …si chiederanno molti elettori assolutamente spaesati dall’eccessiva frammentazione delle coalizioni, gli elettori dovranno restare coi piedi per terra e non farsi illusioni: se Casson è stato il candidato più votato, dall’altra parte c’è in agguato Beniamino Boscolo del PdL, che conscio della difficoltà dell’apparentamento a sinistra se la gode, in attesa di una facile vittoria al secondo turno se dall’alto decideranno l’apparentamento con il partito di Malaspina. Così come spesso accade, tra i due litiganti il terzo gode.

TRA I DUE LITIGANTI IL TERZO GODEultima modifica: 2011-05-18T15:08:36+02:00da bus-chioggia
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “TRA I DUE LITIGANTI IL TERZO GODE

  1. Chiedo scusa per l’intromissione ma vorrei precisare che io non ho assolutamente espresso nessuna volontà di apparentarmi con nessuno, tantomeno con Casson e, men che meno, con entusiasmo! Se questo dovesse essere riferito ai titoli di oggi del “gazzettino” pregherei di riferirsi solo al testo, elaborato dal cronista, ma non al titolo stesso, formulato dalla redazione di venezia che, come spesso accade, segue una logica giornalistica non rispondente alle reali dichiarazioni. Ribadisco inoltre che io sono disponibile a parlare con tutti senza preclusioni ed arroganza, il che non significa fare apparentamenti! Per quanto riguarda le dichiarazioni di Casson le ritengo essere veritiere… gli inciuci, infatti, li ha già consumati da un pezzo e non vedo quali altre porcherie potrebbe fare!

  2. A chi ha votato Movimento a cinque stelle e a tutte le sinistre: siete d’accordo di lasciare nelle mani della destra (che apparentamenti invece ne fa eccome, dato che deve continuare l’opera di cementificazione a Chioggia, anche a favore del nucleare) la nostra città per altri 5 anni? I vostri rappresentanti che vi invitano a non votare siete sicuri che parlino nell’interesse della città e non nel loro egoistico interesse per non avere una poltrona importante?
    Devo aggiungere che ho fiducia nei cittadini concreti, critici e con autonomia di giudizio. Questi cittadini non si fannno dire “dal predellino” quello che devono fare. Sono informati e sanno cosa ci spetta se si astengono. TUTTI SAPPIAMO CHE SE NON ANDIAMO A VOTARE per CASSON CONSEGNEREMO LA CITTà ALLA DESTRA e alla centrale nucleare.
    A proposito vorrei invitare tutti (Movimento a cinque stelle compreso, con e senza i dimissionari) ad andare a votare SI ai referendum del 12 e 13 GIUGNO. Difendiamo il diritto alla salute dei nostri figli!

Lascia un commento