FRAZIONI ISOLATE, ADESSO CASSON MANTENGA LE PROMESSE

6inee 3, 4 e 5: già con i prossimi orari estivi serve un efficace miglioramento del servizio sia nei giorni feriali sia in quelli festivi, tutti i problemi urgenti che dovrà affrontare la nuova amministrazione per non perdere di credibilità.

CHIOGGIA (01/06/2011) — Frazioni isolate, i retaggi della giunta Tiozzo sono ancora palpabili in città ma adesso, la nuova amministrazione di centrosinistra dovrà far fede agli impegni presi in campagna elettorale non perdendo tempo prezioso, come non lo perdeva quando faceva propaganda prima delle elezioni. Nel programma elettorale di Casson era testualmente scritto “Le frazioni devono essere avvicinate alla città e non allontanate” e che quindi “Bisogna ripensare al servizio con le frazioni” ed inoltre si esprimeva la necessità che “Il servizio di trasporto pubblico a Chioggia debba essere rivisto e riprogettato. 40348_1287551643950_1684958979_577544_2619676_n.jpgServe uno studio specifico sui bisogni reali dei cittadini che vada ad adeguare le frequenze delle corse”. Infine il programma prometteva il sostenimento alla mobilità alternativa mediante il Centro Intermodale. Tutte quelle belle parole adesso devono trovare al più presto attuazione, per non perdere la credibilità e la fiducia acquisita in campagna elettorale: e non bisogna perdere tempo. Le frazioni purtroppo stanno patendo un assoluto isolamento, e il servizio a chiamata sopperisce solo parzialmente al taglio delle corse attuato dalla giunta Tiozzo: è perciò urgente che l’amministrazione Casson concordi con Actv l’aumento immediato e definitivo delle corse per le frazioni (linee 3, 4 e 5) sia nei giorni feriali e sia nei giorni festivi già dal prossimo servizio estivo (che entrerà in vigore a metà giugno). Inoltre è indispensabile per l’estate incentivare l’uso dei mezzi pubblici, mediante alcuni semplici ma efficaci correttivi al servizio: il prolungamento del servizio urbano serale almeno fino all’una di notte, la pubblicizzazione e la valorizzazione dei parcheggi scambiatori e del servizio navetta, la creazione di corsie preferenziali per I mezzi pubblici, la limitazione all’accesso in centro ai soli residenti, l’istituzione di tariffe agevolate per i turisti che scelgono di muoversi in autobus tra Chioggia e Sottomarina. Questi sarebbero dei primi importanti correttivi in attesa di cambiamentri strutturali dell’intero servizio, che potrebbero essere attuati dal prossimo servizio invernale: e anche qui le proposte non mancano: l’accorpamento tra le linee circolari e quelle delle frazioni è già stato ampiamente illustrato, come sistema che permetterebbe il miglioramento del servizio salvaguardando le risorse (per approfondire l’argomento si veda questo link: http://trasportipubblicichioggia.myblog.it/archive/2011/04/16/accorpamento-unica-vera-soluzione.html)

FRAZIONI ISOLATE, ADESSO CASSON MANTENGA LE PROMESSEultima modifica: 2011-06-03T22:45:09+02:00da bus-chioggia
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento