ORARI INSERITI A SINGHIOZZO NELLE FERMATE, E SI AGGIUNGE IL MISTERO DELLA NUOVA CIRCOLARE

Continuano i malumori sugli interventi alle fermate dove le tabelle orarie sono state inserite a singhiozzo dimenticando parecchie paline. Inoltre il mistero sulla data dell’introduzione della “circolare completa” non è ancora stato risolto, in un senso di disorientamento comune.

CHIOGGIA (07/12/2009) — Forse a chiederselo sono in tanti, il motivo per cui molte fermate sono state “dimenticate” in fase di installazione delle tabelle orarie avvenuta questa estate, dopo mesi di attesa però arriva la denuncia di un cittadino: “Come mai nelle fermate Actv dove sono state sostituite le paline non ci sono piu’ gli orari di trasporto? E come mai — prosegue il signor Emanuele Tiozzo — non sono state sostituite in tutta la città ma solo a singhiozzo?” La denuncia arriva dopo alcuni mesi dalla sistemazione dpensilina_Metalco_Waitingbusdue_chioggia.jpgelle nuove paline di fermata installate tra febbraio e marzo ma rimaste “vuote” — cioè senza alcuna indicazione — fino alla stagione estiva quando in questo sito venne fatto notare il terribile ritardo nell’apposizione delle indicazioni essenziali. Dopo qualche  giorno — fatalità — vennero inserite le indicazioni ma alcune paline sono ancora prive delle tabelle orarie con evidente disagio specie per gli utenti più occasionali. Malumori anche sulla questione circolare, in seguito ad un articolo apparso su un quotidiano locale si riportava infatti l’annuncio dell’assessore Convento riguardo l’imminente ripristino del servizio bus circolare per il Corso del Popolo, l’articolo era titolato “A ottobre torna la vecchia circolare”, servizio mai partito, evidentemente slittato a data da destinarsi, ma è scandaloso che nessuno si sia mai degnato di chiarire come buon senso vuole, così facendo i cittadini si sentono solo presi in giro con evidente danno di immagine per gli addetti ai lavori ed evidenti malumori fra gli utenti più assidui. “A Chioggia le centinaia di studenti che tutti i giorni si recano a Borgo S. Giovanni — sostiene Silvia — sono costretti a recarsi con i mezzi privati poichè la fermata Urbano_chioggia.2.jpgdell’autobus diretta per la scuola dal centro storico si trova vicino all’istituto Cavanis. Tutto ciò — prosegue —  fa sì che nelle giornate di brutto tempo, noi genitori dobbiamo organizzarci per sopperire ai disservizi ed accompagnare (i più organizzati a gruppetti di più studenti) i ragazzi in macchina e partire con abbondante anticipo per non restare imbottigliati nel traffico e dover far entrare i ragazzi alla seconda ora.” I disagi riguardano quindi non solo gli anziani (senza dubbio tra i più affezionati clienti dell’Actv) ma anche le decine di studenti che si recano nelle scuole, ad una persona di buon senso (non serve essere tecnici per capire certi cose) viene quindi da pensare “Ma a tutto questo non ci hanno pensato gli addetti ai lavori quando si è trattato di inserire le navette?” Qui a Chioggia tutto è casuale, poco organizzato e tutto “sperimentale”, pare manchi una logica di fondo che faccia da filo conduttore tra esigenze della gente e soluzioni implementate, qui si è fortunati ad avere un riparo per la pioggia in fermata, a Padova ci sono perfino le pensiline con i neon al loro interno, qui a Chioggia si sta sognando da mesi di avere un misero riparo per la pioggia in un capolinea come quello di Campo Marconi dove tra l’altro gli autobus non hanno nemmeno una corsia per far salire e scendere i passeggeri (l’hanno promessa per il 22 dicembre una timida corsia con annessa una pensilina, vedremo se stavolta saranno puntuali). La causa del ritardo dell’introduzione della circolare sembra imputabile all’indisponibilità dei nuovi mezzi che dovrebbero garantire questo servizio, infatti essi dovevano essere disponibili entro la fine di ottobre — secondo il succitato articolo —  ma presumibilmente a causa di alcuni ritardi, la loro consegna e messa in servizio sembra slittata e conseguentemente con essi anche l’introduzione della circolare completa. A questo punto sembra necessaria una spiegazione da parte dell’amministrazione per fare il punto sulla situazione, vista e considerata l’importanza della modifica al servizio ideata al fine di rendere più funzionale e utile a tutti il servizio di trasporto urbano attualmente inutilizzabile da molte persone a causa dei noti problemi causati dalle rotture di carico e dai mezzi inadeguati.

 

 

ORARI INSERITI A SINGHIOZZO NELLE FERMATE, E SI AGGIUNGE IL MISTERO DELLA NUOVA CIRCOLAREultima modifica: 2009-12-09T20:45:03+01:00da bus-chioggia
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento