Cominciano i disagi sul ponte translagunare a Chioggia. La Nuova Venezia del 5 ottobre 2020

CHIOGGIA. E’ iniziato lunedì il “calvario” per i pendolari con l’avvio del cantiere per la manutenzione straordinaria del ponte translagunare che provocherà fino al 18 dicembre il transito a senso unico alternato.

L’orario più complicato sarà quello dalle 6.30 alle 8.30 quando lavoratori e studenti escono dalla città per raggiungere Padova, Mestre e Venezia.

Comune e Anas consigliano ai mezzi leggeri di utilizzare l’Arzerone per decongestionare il più possibile il traffico e ridurre le code al minimo.

I tempi di attesa sono al momento stimati in 5-10 minuti, ma ci vorrà qualche giorno per verificare nel concreto quanto il cantiere inciderà sui tempi di percorrenza.Il cantiere coinvolge il tratto del ponte sul canale delle Trezze, dal chilometro 90+150 al chilometro 90+400. Nelle ore di punta il senso unico sarà regolato dai movieri, nelle altre ore sarà attivo un semaforo.

«Per le auto consigliamo la deviazione sulla provinciale dell’Arzerone», spiega l’assessore ai Lavori pubblici, Alessandra Penzo, «nell’ultimo incontro abbiamo chiesto a Anas che si faccia da tramite con Autovie Venete e Cav affinché siano inseriti messaggi sui pannelli luminosi in tangenziale di Mestre e nell’autostrada Padova-Mestre per avvertire gli autotrasportatori della presenza del cantiere così che possano decidere di rimanere in autostrada».

L’amministrazione ha anche incontrato le aziende di trasporto extraurbano, Arriva Veneto e BusItalia, per prevedere, se necessario, di istituire corse aggiuntive.

«La questione mezzi pubblici è particolarmente delicata», spiega l’assessore alla mobilità, Daniele Stecco, «perché i bus sono molto utilizzati oltre che dagli studenti, anche dai lavoratori di altri servizi pubblici, come i dipendenti di Actv, Veritas, aziende ospedaliere, operai della Fincantieri e se il servizio non garantisce la puntualità, si creano disagi a catena sugli altri servizi. Per questo abbiamo chiesto un monitoraggio costante e la prontezza nell’aggiustare gli orari».

I pendolari da giorni stanno seguendo con attenzione l’evolversi delle comunicazioni sul cantiere nella consapevolezza che i prossimi due mesi e mezzo saranno più complicati.

«Ci dicono che i tempi di attesa saranno di 5-10 minuti, minimizzando i disagi», rileva il consigliere della Lega, Marco Dolfin, «ma subito dopo chiedono di usare i pannelli in autostrada e tangenziale per avvertire del cantiere, prefigurandolo come una tragedia. Quale delle due? La verità è che questi lavori arrivano con un anno di ritardo per colpa dell’amministrazione comunale». —

 

https://nuovavenezia.gelocal.it/venezia/cronaca/2020/10/05/news/cominciano-i-disagi-sul-ponte-translagunare-1.39385302?fbclid=IwAR1qizaP1Pbf-Kf1GLLSJnZn29b-XJrcdJdV6p2Zi-zv2uHuebN0GR70gfs

Cominciano i disagi sul ponte translagunare a Chioggia. La Nuova Venezia del 5 ottobre 2020ultima modifica: 2020-10-10T14:28:12+02:00da bus-chioggia
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento