Riflessione degli utenti per migliorare la Rovigo-Chioggia

martedì 13 ottobre 2020
« Dall’inizio del mese dopo anni ho ricominciato a prendere il treno quotidianamente. Faccio una tratta “comunale”: Cavanella d’Adige – Chioggia. Potrebbe essere un buon servizio, perché in un quarto d’ora porta a Chioggia me e la bici pieghevole. Nelle corse che solitamente prendo (parto alle 7 o 10 e torno 17.30 o 20.30) non vi è molta utenza.
Man mano che vado avanti invece vedo sempre più limiti, che danno l’idea di un sostanziale disinteresse da parte di chi amministra il servizio. Gli stessi problemi esistono da anni e sono irrisolti: vetture obsolete, monocarrozze anche in corse frequentate, vetri sporchi, cattivo odore, impossibilità di accesso per i disabili, corse vietate alle bici (e quelle che le in teoria le permettono di fatto presentano vetture che lo impediscono), autosostituzioni sistematiche. C’è veramente molto da fare.
La foto si riferisce alle autosostituzioni sistematiche, che contribuiscono a rendere il servizio ancora più inadeguato. Come si può motivare le persone a usare il trasporto pubblico al posto di quello automobilistico privato se si continua in questo modo?»
Una fotografia del display informativo della Chioggia-Rovigo

Una fotografia del display informativo della Chioggia-Rovigo

***
giovedì 15 ottobre 2020
«Ieri sera altro viaggio in autobus: treno 19.04 da Chioggia autosostituito, è evidente che la sostituzione della corsa avviene da programma. Fino a quando? Non ho letto avvisi in merito, qualcuno ne sa qualcosa? È un servizio molto limitato questo: le autosostituzioni sono un problema per chi viaggia nessuno lo può negare. Perché avviene questo? Si può superare questa cosa? Problemi antichi come lo sanno bene tanti utenti per i quali una linea funzionante sarebbe stata comodo…
La Rovigo-Chioggia non pullula di utenti, forse non potrà mai diventare una linea da grandi numeri ma attraverso un suo miglioramento l’utenza non può che aumentare. Cominciando da un parco vetture nuovo e la fine delle autosostituzioni.
Nella foto due elementi: la biglietteria automatica non funzionante e il binario “PF” che rimanda alla partenza della corsa nel piazzale antistante la stazione».
La biglietteria automatica all'interno della stazione di Chioggia

La biglietteria automatica all’interno della stazione di Chioggia

 (Francesco Zennaro)
Riflessione degli utenti per migliorare la Rovigo-Chioggiaultima modifica: 2020-10-15T17:20:01+02:00da bus-chioggia
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento