«Serve un treno diretto da Chioggia a Venezia»

Gentilissima Assessora De Berti, Con profonda stima e ammirazione verso il suo lavoro e i tanti sforzi e passi avanti fatti per migliorare il trasporto ferroviario in questi ultimi anni, non si può nascondere che il territorio di Chioggia sia rimasto tremendamente indietro in quanto a investimenti sul ferro. Chioggia, nonostante abbia un flusso enorme di pendolari che si recano … Continua a leggere

Rc: “No ai tagli, salviamo la linea Rovigo-Chioggia” (IL RESTO DEL CARLINO del 25 marzo 2021)

CHIOGGIA (25 marzo 2021) di Tommaso Moretto ROVIGO/CHIOGGIA Rifondazione comunista Chioggia ha lanciato una petizione online per salvare la linea ferroviaria che da Rovigo porta proprio nella città della della Bassa Veneziana. Si può firmare sul sito change.org e ieri pomeriggio le sottoscrizioni erano quasi 200. “Confermo pienamente e convengo sulla necessità di potenziare le linea — dice il segretario … Continua a leggere

Il sindaco di Chioggia: «Usate il treno»

CHIOGGIA (15/07/2021) Il sindaco di Chioggia, Alessandro Ferro, in concomitanza con i lavori sul ponte del Brenta, iniziati oggi, ha esortato la cittadinanza ad utilizzare il treno della linea ferroviaria Chioggia-Rovigo, negli ultimi giorni oggetto di una polemica politica in vista del futuro bando per la messa a gara della linea. Questa mattina, Ferro si è recato in municipio utilizzando … Continua a leggere

La città si mobilita per la ferrovia

CHIOGGIA (22 ottobre 2020)✉trasporti.chioggia@trasportipubblici.net   ₿  Manifestazione pro-ferrovia, sabato 24 ottobre 2020 alla stazione di Chioggia, per sensibilizzare la cittadinanza sul tema dei trasporti, a cura di Rifondazione Comunista Chioggia. Di seguito si riporta un comunicato degli organizzatori. Linea ferroviaria Chioggia – Rovigo: rilanciarla è una necessità L’utenza lo sa: la linea ferroviaria Chioggia – Rovigo c’è, potrebbe essere utile e comoda, … Continua a leggere

Riflessione degli utenti per migliorare la Rovigo-Chioggia

Immagine

martedì 13 ottobre 2020
« Dall’inizio del mese dopo anni ho ricominciato a prendere il treno quotidianamente. Faccio una tratta “comunale”: Cavanella d’Adige – Chioggia. Potrebbe essere un buon servizio, perché in un quarto d’ora porta a Chioggia me e la bici pieghevole. Nelle corse che solitamente prendo (parto alle 7 o 10 e torno 17.30 o 20.30) non vi è molta utenza.
Man mano che vado avanti invece vedo sempre più limiti, che danno l’idea di un sostanziale disinteresse da parte di chi amministra il servizio. Gli stessi problemi esistono da anni e sono irrisolti: vetture obsolete, monocarrozze anche in corse frequentate, vetri sporchi, cattivo odore, impossibilità di accesso per i disabili, corse vietate alle bici (e quelle che le in teoria le permettono di fatto presentano vetture che lo impediscono), autosostituzioni sistematiche. C’è veramente molto da fare.
La foto si riferisce alle autosostituzioni sistematiche, che contribuiscono a rendere il servizio ancora più inadeguato. Come si può motivare le persone a usare il trasporto pubblico al posto di quello automobilistico privato se si continua in questo modo?»
Una fotografia del display informativo della Chioggia-Rovigo

Una fotografia del display informativo della Chioggia-Rovigo

***
giovedì 15 ottobre 2020
«Ieri sera altro viaggio in autobus: treno 19.04 da Chioggia autosostituito, è evidente che la sostituzione della corsa avviene da programma. Fino a quando? Non ho letto avvisi in merito, qualcuno ne sa qualcosa? È un servizio molto limitato questo: le autosostituzioni sono un problema per chi viaggia nessuno lo può negare. Perché avviene questo? Si può superare questa cosa? Problemi antichi come lo sanno bene tanti utenti per i quali una linea funzionante sarebbe stata comodo…
La Rovigo-Chioggia non pullula di utenti, forse non potrà mai diventare una linea da grandi numeri ma attraverso un suo miglioramento l’utenza non può che aumentare. Cominciando da un parco vetture nuovo e la fine delle autosostituzioni.
Nella foto due elementi: la biglietteria automatica non funzionante e il binario “PF” che rimanda alla partenza della corsa nel piazzale antistante la stazione».
La biglietteria automatica all'interno della stazione di Chioggia

La biglietteria automatica all’interno della stazione di Chioggia

 (Francesco Zennaro)